La mia vita con Picasso

La_mia_vita_con_picasso_615x340È stato ristampato un libro che ho amato molto: "La mia vita con Picasso" (Donzelli Editore), scritto da Françoise Gilot, un'artista francese che di Picasso fu moglie per dieci anni.

Lo comprai a metà prezzo a Napoli, in una bancarella di Port’Alba. A colpirmi fu la foto in copertina: una donna sorridente, bellissima, Françoise Gilot, seguita sulla spiaggia da un uomo più vecchio di lei, Pablo Picasso, che le reggeva un ombrellone sulla testa. Un’immagine tenera, quasi divertente, catturata in Costa Azzurra da Robert Capa.

Tra Françoise Gilot e Picasso c'erano 40 anni di differenza, ma l'età non contava, le donne per Picasso impazzivano. Eppure con Françoise Gilot, madre di due dei suoi figli, fu tutto diverso. Gilot non è stata per Picasso una donna facile, gli ha anzi complicato l’esistenza, almeno quanto lui aveva fatto con le compagne precedenti.

Lui non voleva affatto che “La mia vita con Picasso” fosse pubblicato; fece causa a Gilot tre volte e per tre volte perse: “Hai vinto e sai che a me piacciono i vincitori”, disse infine sconfitto all'ex moglie.

Françoise Gilot sopravvisse a Picasso e non era scontato che accadesse, nonostante la differenza d'età, se pensiamo che Jacqueline Roque e Marie Thérèse Walter dopo la separazione da lui si tolsero la vita. Françoise Gilot sopravvisse a un uomo che succhiava linfa vitale delle sue giovani compagne. Ma lei fu più forte del mito, e lasciò quell'uomo geniale e pericoloso. Dopo la separazione, in questo libro straordinario che non è gossip ma letteratura, ha raccontato tutta la loro storia, tutta la loro passione.

Acquista su IBS

La_mia_vita_con_picasso_300x340

Leggi le recensioni di libri precedenti.

TAG: 3 Commenti