Per Wuz sono lo scrittore con più “amici” su Facebook

Grazie per mantenere vivo questo spazio che porta il mio nome ma comprende quelli di tutti voi.

Amo stilare liste ma non classifiche, perché spesso sembrano premiare la quantità e non la qualità e non sempre quantità e qualità coincidono. I primati poi finiscono per generare imbarazzi perché in un paese dove è difficile trovare la propria strada, chi è primo spesso è considerato compromesso.
Ma c'è un primato di cui vado fiero perché non appartiene a me, ma a voi che in questo momento mi state leggendo o ascoltando. Wuz, il social dei libri, ha stilato la classifica degli scrittori italiani più seguiti sui social e al primo posto c'è la comunità che frequenta questa pagina, ci siamo noi e il nostro impegno a voler creare un luogo di discussione aperto.
E di questo sono felice perché non faccio ridere, ma provo a raccontare quello che credo valga la pena essere raccontato; sono felice perché non è vero che quello che desideriamo è solo evasione; sono felice perché su questa pagina non c'è gossip, eppure ci siete voi e sempre più numerosi, segno che ci dipingono peggiori di quello che siamo, interessati solo a essere intrattenuti, incazzati col mondo e senza nessuna volontà di trovare una mediazione.
Sono felice perché se, come dicono, i social network sono le moderne agorà, chi discute su questa pagina lo fa sentendosi a casa propria, sentendo di poter esprimere la propria opinione anche se diversa dalla mia.
I vostri commenti li leggo sempre. Li leggo tutti anche quando sono tantissimi, mi interessano molto quando non siete d'accordo con me. Li leggo e mi restano dentro perché li riconosco come sinceri e so che allo stesso modo voi riconoscete come sincero questo spazio.
Tante volte negli anni ho pensato di mollare tutto, perché vivere sotto attacco e senza libertà non è semplice, e ogni volta sapevo che per allontanarmi davvero avrei dovuto chiudere questa pagina. Ma non ci sono mai riuscito perché sentivo che non apparteneva più solo a me, ma a noi.
A noi che siamo oltre due milioni, che scriviamo, che lasciamo un commento, un like, che condividiamo un post (e quindi un ragionamento) o che sentiamo di non avere nulla da aggiungere. Non esagero se vi dico che questa comunità mi ha dato molte volte la spinta che mi serviva per continuare.
Grazie per mantenere vivo questo spazio che porta il mio nome ma comprende quelli di tutti voi.
GRAZIE!
Visto 0 volte
<iframe class="rs-video-embed" src="http://www.robertosaviano.com/embed/embedRSVideo.php?post_id=10520" width="615" height="346" frameborder="0" scrolling="no"></iframe>
TAG: 20 Commenti